Forza Nuova espugna il ponte di Mordor: “No ius soli”

Forza Nuova espugna il ponte di Mordor: “No ius soli”

Blitz pochi minuti fa degli attivisti di Forza Nuova, che hanno appeso uno striscione sul ponte di Mordor (sovrappasso ciclopedonale di via Roma) e anche con delle fiaccole tricolori hanno manifestato la loro contrarietà alla legge (in ultima lettura al Senato) che prevede che i figli di almeno un genitore con permesso di soggiorno di 5 anni, nati in Italia, ottengano automaticamente la cittadinanza, così come i minori di 12 anni che, anche se nati all'estero, abbiano completato un ciclo di studi nel nostro Paese. Un provvedimento destinato ad aprire le porte della cittadinanza italiana a circa 800 mila immigrati (su 1 milione di residenti). Lo striscione di Forza Nuova recita "No ius soli". Un no a questa prospettiva di sanatoria sulla quale in parlamento anche le opposizioni stanno facendo le "barricate" perché lo ius soli non chiede nulla in cambio agli immigrati e il timore è che l'ondata di immigrazione clandestina possa ulteriormente aumentare: in Germania, ad esempio, è necessario conoscere la lingua o accettare i principi sociali e civili della convivenza. In Italia nulla, e va detto che già nel 2015 fu concessa la cittadinanza a 160 mila immigrati e circa 65 mila di questi la ottennero grazie alla norma che attribuisce tale diritto al raggiungimento dei 18 anni ai nati e residenti in Italia. L'iniziativa di Forza Nuova è durata poco perché è intervenuta la polizia.

COMMENTI

DISQUS: 0
close-link