Regalo di Natale per i cani dello sgambatoio: la fontana zampilla

Regalo di Natale per i cani dello sgambatoio: la fontana zampilla

Il 5 dicembre avevamo sollevato il caso dello sgambatoio all'interno del parco Giovanni Paolo II. Dotato di fontana ma senza allaccio da tre mesi. Finalmente problema risolto.

Cosa unisce un pittore nato a Santarcangelo di Romagna, un antico borgo medievale del riminese, un Santo, un cane e uno sgambatoio a Rimini? Questo: Montegridolfo, antico comune del riminese. Nell’oratorio dedicato al patrono della città c’è un bel dipinto dell’artista secentesco Guido Cagnacci: “Madonna con il Bambino e i Santi Sebastiano, Rocco e Giacinto”. Cagnacci (un cognome cucito addosso alla nostra storia) nel quadro dipinge anche San Rocco, patrono della città e Santo protettore dei cani. L’iconografia pittorica rappresenta Rocco con il fedele animale al fianco. Quindi, proprio oggi un “San Rocco ariminensis”, a buon titolo, potrebbe dire: “habemus aquam!”

Nel parco Giovanni Paolo II, dopo più di cento giorni di attesa, l’agognato liquido sgorga gagliardo dalla fontanella dello sgambatoio. Sarà stato merito del Santo o del pungolo di Rimini 2.0? Propendiamo per la versione più laica: la seconda. Diciamo anche che, dopo aver conosciuto Gianluca P. (felice proprietario di due labrador), ci siamo fatti soffiare nell’orecchio il nome giusto da andare a “stimolare”. Detto, fatto. Riusciamo ad avere un colloquio con l’architetto Bastianelli (progettista e direttore dei lavori dell’area dedicata ai quattrozampe all’interno del parco). Il tecnico, dopo una breve conversazione ci congeda con la promessa di sollecitare l’attivazione della “fontana dei cento giorni”, ancora desolatamente asciutta.

Miraculum! Di lì a poche ore viene effettuato l’allaccio. Dieci giorni dopo, a contatore montato e allertati i “tecnici” di Anthea che se non tolgono i sigilli al beccuccio della fontana, la gente giustamente pensa che non sia ancora attiva, tutto funziona a meraviglia. Con buona pace di Hera, Anthea, Comune di Rimini, conduttori, cani e Rimini 2.0. Ora che le ciotole traboccano acqua, come nelle favole a lieto fine, vivremo tutti felici, dissetati, contenti e si spera… a lungo.

COMMENTI

DISQUS: 0