Riminesi sempre più soli: nel 2035 le famiglie con un componente saranno oltre 60mila

Riminesi sempre più soli: nel 2035 le famiglie con un componente saranno oltre 60mila

I nuclei unifamiliari saranno la maggioranza, superando di gran lunga quelli numerosi.

Le proiezioni demografiche da qui al 2035 non lasciano scampo alle famiglie numerose. Nei prossimi vent’anni le famiglie con un solo componente passeranno dalle attuali 44.769 ad oltre 60.136, mangiandosi di fatto la crescita della popolazione. Secondo i dati della Regione oggi i gruppi familiari con un solo componente sono già maggioritari, ma di poco. Superano infatti di quasi un migliaio di unità le famiglie con due persone. In due decenni invece le “famiglie da uno” diventeranno nettamente prevalenti. Single irriducibili? Non è proprio così: nei nuclei di questo tipo rientrano anche i vedovi.

Dunque il fenomeno è più complesso e la spiegazione delle famiglie da uno deve tenere in conto molti fattori: l’invecchiamento della popolazione, con sempre più anziani vedovi e soli, la minore tendenza al matrimonio dei single incalliti e il calo della natalità delle coppie. Messi assieme, questi trend spiegano perché nel 2035 ci saranno sessantamila famiglie mono-componente.

In tutto a fronte di una dinamica degli altri tipi familiari pressoché stabile. Crescono, ma in maniera molto meno accelerata, anche le famiglie con due componenti, che nel 2035 saranno poco meno di 48mila, quattromila in più rispetto ad oggi, mentre il calo della natalità si vedrà nei nuclei da tre persone, che passeranno dalle attuali 31.209 a 29.678. Stabili invece le famiglie con quattro componenti, mentre in drastico calo quelle da cinque in su.

Se facciamo la media, nel 2035 a Rimini ci saranno 162.206 famiglie con 2,14 componenti.

I dati si riferiscono agli anni 2015-2035
Fonte: Regione Emilia Romagna