Rimbambire i bambini con la tecnologia: la videorubrica da non perdere

Rimbambire i bambini con la tecnologia: la videorubrica da non perdere

Andrea Visconti ha avuto un'idea originale. Da padre di tre figli e imprenditore digitale, ha pensato di avviare il racconto di una esperienza, che dice qualcosa di utile sui bambini e la tecnologia. E che interessa tanti, non solo i genitori ma anche le agenzie educative. Con un approccio semplice e diretto si va al cuore del problema. Ecco il primo contenuto.

Imbattersi in una proposta non scontata e addirittura positiva, ma un po’ anche sfidante per chi ha l’avventura di essere genitore, non è la normalità. Nella realtà e nel web. Se poi il volto è quello di un giovane papà che partendo dalla propria esperienza familiare e professionale decide di mettersi in gioco su un tema sensibilissimo per il presente e per il futuro delle nuove generazioni, allora lo spunto si fa interessante.
Andrea Visconti (foto qui sotto) ha inaugurato una videorubrica agile ma che punta ad un obiettivo alto. Si chiama “rimbambire i bambini con la tecnologia”. Il titolo dice già parecchio. Chi è Andrea Visconti? Lui ama dire che “di professione” fa il marito di Francesca ed il padre di Filippo, Riccardo e, ultima arrivata, Diletta, che non è banale scoprire come è stata accolta. Invece “di lavoro e nel tempo libero” è un imprenditore digitale.

Andrea Visconti

Questa indicazione ci mette già sulla strada giusta. “Vedevo in molti genitori uno schieramento che non mi convinceva: quelli che per non avere scocciature piazzavano l’iPad in mano al figlio o quelli che assolutamente niente tecnologia fino a 18 anni perché fa male, mentre loro stavano tutto il tempo con il telefono in mano anziché parlare o giocare con i figli”, spiega lui. Non ha nessuna intenzione di mettersi a fare il maestrino. Piuttosto vuole raccontare un’esperienza, quella nata “nel rapporto con i miei bimbi” facendo anche tesoro del lavoro che svolge da una decina d’anni all’interno del mondo della tecnologia.
Noi di Riminiduepuntozero abbiamo deciso di seguirlo questo percorso che, in radice, affonda nella grande questione della educazione e del rapporto con la realtà, e vi proporremo settimanalmente i video di Andrea Visconti. E’ il principio della goccia che riempie il mare. Vorremmo contagiare un punto di osservazione e farlo interagire con papà e mamme, ma anche con chi opera nel vasto contesto delle agenzie educative, a partire dalle scuole, che spesso subiscono il “rimbambimento” dei bambini con la tecnologia. Si parte con la prima: “I nostri figli sono diversi da noi?”.