Arrivi e presenze a Rimini, male i primi 8 mesi dell’anno

Arrivi e presenze a Rimini, male i primi 8 mesi dell’anno

Dati negativi per Rimini sul fronte turistico. Emergono dal rilevamento (provvisorio) del movimento clienti negli esercizi ricettivi elaborato dalla P

Dati negativi per Rimini sul fronte turistico. Emergono dal rilevamento (provvisorio) del movimento clienti negli esercizi ricettivi elaborato dalla Provincia e si riferiscono al periodo gennaio – agosto 2014. Permettono anche di fare il confronto, oltre che sul 2013, anche fra i comuni della riviera riminese.
rimini-gennaio-agostoDiciamo subito che il comune di Rimini presenta i numeri peggiori. Il confronto col 2013 per gli arrivi ha il segno più solo per gli italiani (1,5%) mentre il segmento estero perde il 4,2% con una variazione negativa dello 0,2%. Nei pernottamenti ancora peggio: -1,9% gli italiani e -3,9% gli stranieri, totale -2,6%.
Se si fa poi la suddivisione fra esercizi alberghieri e complementari, nel primo caso gli arrivi italiani denotano un +1,4% e l’estero -4,2% con un risultato di -0,3%. Nei pernottamenti -2% gli italiani e -3,5% gli stranieri e il risultato finale riporta -2,5%.
Esercizi complementari: +8% gli arrivi italiani, -3,9 dall’estero e il saldo è positivo per il 3,1%. Pernottamenti italiani +3,7% e esteri -15,3% con un esito di -4,3%.

Surclassa tutti Misano Adriatico che presenta numeri eccellenti: +11,2% negli arrivi complessivi e +7,5% nei pernottamenti.

Segue Cattolica: +6,7% negli arrivi e +2,8% nei pernottamenti.

Quindi Bellaria: +5,8% e + 1,1%.

Riccione: +4,5% arrivi e -0,3% pernottamenti.