L’installazione della Biennale del disegno che sarebbe stata perfetta all’Anfiteatro

L’installazione della Biennale del disegno che sarebbe stata perfetta all’Anfiteatro

Una installazione sulla Domus del chirurgo, in piazza Ferrari, colpisce. Ma posizionata sull'Anfiteatro romano sarebbe stata perfetta. Recita: "Tutto ciò che non è salvato verrà perduto".

La Biennale del Disegno, fra le tante installazioni, ha visto anche l’insegna al neon sulla Domus del Chirurgo. Bella? Brutta? Se ne potrebbe discutere, ma non è questo che ora interessa. Il messaggio è interessante, soprattutto se trasposto in altro luogo.
L’insegna al neon recita: “Everything not saved will be lost”. Tutto ciò che non è salvato verrà perduto. Pensate quanto sarebbe stata più efficace sull’Anfiteatro romano, per metà occupato dal Ceis e per metà ridotto com’è. Ma l’Anfiteatro romano è un tabù e illuminarlo, seppure a intermittenza, non conviene.