Il più assenteista dal consiglio comunale di Rimini? Il sindaco

Il più assenteista dal consiglio comunale di Rimini? Il sindaco

Ecco i dati sulle presenze (2016 e 2017) di Andrea Gnassi e di tutti i consiglieri. Dai quali risulta che il primo cittadino è ultimo in partecipazione alle sedute dell'organo principe nella conduzione della pubblica amministrazione. E gli assessori? Qualcuno si vede molto raramente nell'aula, ma i radar non captano questa, seppure importante, informazione.

“Il Consiglio Comunale di Rimini, eletto a suffragio universale diretto dai cittadini, è composto dal Sindaco e trentadue Consiglieri. Il Consiglio Comunale è organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo; è titolare di una competenza esclusiva, in ordine agli atti più rilevanti della vita dell’ente”. L’abc del consiglio comunale è tratto dal sito istituzionale di palazzo Garampi. E’ una cosa seria il consiglio comunale. Ma se fai molte assenze cosa succede? Uno studente per poter essere valutato deve frequentare almeno tre quarti dell’orario annuale, altrimenti arriva la bocciatura. Se si dovesse applicare questo metro di giudizio che ne sarebbe del “direttore dell’orchestra” del Comune di Rimini, ovvero Andrea Gnassi?

Capita spesso durante i consigli comunali di ascoltare dai banchi dell’opposizione una lamentela ricorrente: “Questa interrogazione sarebbe rivolta al sindaco ma non è presente”. Sarà vero o si tratterà della solita polemica politica? Il primo problema che incontra chi desidera dare risposta a questa domanda è il seguente: le presenze del sindaco, e pure quelle dei consiglieri, non sono rese pubbliche sul sito del Comune di Rimini. Non esiste un registro virtuale come quello che compilano i prof in classe prima di iniziare la lezione. A Riccione ce l’hanno e risulta che Renata Tosi non si sia persa una seduta nel 2017. Sul sito del consiglio comunale di Rimini ci sono altre informazioni, come il numero delle sedute, la loro durata, quante delibere o interrogazioni votate, quante volte si è riunita la conferenza dei capigruppo. Ma nulla sulle presenze.
Quindi abbiamo chiesto il dato alla struttura di supporto del consiglio comunale, che dopo una lunga attesa ce lo ha fornito. Attesa lunga (circa cinque mesi) perché, come ci è stato spiegato, questi dati “vanno ricercati manualmente”. Per “stanare” eventuali dipendenti comunali assenteisti è stato escogitato il rilevatore di impronte digitali. Basterebbe molto meno per rendere trasparente la presenza in aula del sindaco e di tutti i consiglieri: un semplice “registro” delle presenze compilato per ogni consiglio comunale, da pubblicare a fine anno. Ma andiamo avanti.

Il dato che siamo riusciti ad ottenere dalla struttura di supporto non è quello delle presenze/assenze per ogni consiglio, ma solo del numero delle libere votate. Sommando 2016 (14) e 2017 (25) il consiglio comunale di Rimini ha tenuto 39 sedute, durante le quali ha votato 119 fra delibere ed altri atti. Il sindaco Gnassi ha votato 57 delibere, il numero più basso in assoluto di tutto il consiglio comunale (l’elenco completo in ordine alfabetico potete leggerlo qui sotto).
E gli assessori? Quali saranno i secchioni e i “puffisti”? Impossibile saperlo. Ce n’è qualcuno che si vede davvero poco nell’aula, ma i “radar” non captano questo elemento. “La presenza in Consiglio Comunale degli Assessori non viene registrata in quanto gli stessi non partecipano alla votazione, e nessuna norma o regolamento prevede l’appello degli stessi”, spiega la struttura di supporto.

Sindaco
Andrea Gnassi: 57 delibere votate.

Consiglieri
Bellucci Andrea: 78 delibere votate
Bellucci Giorgia: 112 delibere votate
Bertozzi Simone: 106 delibere votate
Camporesi Luigi: 98 delibere votate
Casadei Giovanni: 101 delibere votate
Corazzi Giulia: 118 delibere votate
De Leonardis Daniela: 94 delibere votate
Di Natale Barbara: 103 delibere votate
Donati Sara: 106 delibere votate
Falcioni Milena: 116 delibere votate
Frisoni Davide: 109 delibere votate
Frisoni Lucilla: 109 delibere votate
Gianfreda Kristian: 97 delibere votate
Grassi Fabio: 114 delibere votate
Grotti Carlo: 88 delibere votate
Magrini Juri: 105 delibere votate
Marcello Nicola: 66 delibere votate
Mauri Cristiano: 92 delibere votate
Mauro Gennaro: 98 delibere votate
Muratori Mirco: 95 delibere votate
Pasini Luca: 93 delibere votate
Pecci Marzio: 100 delibere votate
Petrucci Matteo: 104 delibere votate
Piccari Enrico: 101 delibere votate
Renzi Gioenzo: 101 delibere votate
Spina Carlo Rufo: 93 delibere votate
Trombetta Diana: 85 delibere votate
Vinci Barbara: 116 delibere votate
Zamagni Marco: 102 delibere votate
Zilli Filippo: 95 delibere votate
Zoccarato Matteo: 104 delibere votate