Austerity negli uffici pubblici: il bonus ai dipendenti scende del 40%

Austerity negli uffici pubblici: il bonus ai dipendenti scende del 40%

Il comune taglia da 319mila a 157mila euro il budget dei premi produzione ai dirigenti.

Nei sei anni trascorsi tra il 2009 e il 2015 i premi ai dirigenti del Comune sono calati del 40 per cento, quelli dei dipendenti del 44 per cento. E’ quanto emerge dall’analisi dei dati pubblicati dall’amministrazione riminese in cui si prendono in considerazione i premi di risultato riconosciuti a dirigenti e dipendenti. L’andamento è simile: vistoso calo dal 2009 al 2013, risalita corposa nel 2014, nuova flessione nel 2015.

Dirigenti: meno soldi in busta paga

I dirigenti del Comune nel 2009 avevano percepito premi totali pari a poco più di 319mila euro. Negli anni successivi l’ammontare della produttività distribuita è arrivata a dimezzarsi, con il fondo raggiunto nel 2012 quando ai dirigenti andarono 157mila euro circa. E’ seguito un biennio di aumento e nel 2014 l’asticella è tornata sopra quota duecentomila, cifra che non si raggiungeva da quattro anni. Nel 2015 ancora una flessione: si scende di nuovo fino a 192mila euro.

Tagliato anche il bonus agli impiegati

Stesso andamento per i dipendenti, con un cumulo totale che è ovviamente più alto visto il numero di persone coinvolte. Nel 2009 nelle buste paga erano arrivati quasi 1,9 milioni di euro ma soltanto due anno dopo la cifra non toccava il milione, fermandosi a 949mila euro. Nel 2014, al termine di tre anni di risalita, la produttività valeva 1,4 milioni per tornare poco sopra il milione l’anno successivo.

Tra austerity e tagli in busta paga: che aria si respira negli uffici pubblici?

A pesare sui premi di produttività sono stati diversi fattori: oltre alle norme varate dai vari ministri, da Renato Brunetta in poi, che hanno portato un certo clima di austerity negli uffici pubblici c’è stato anche il blocco del turnover che ha portato l’organico, già nel 2014, a scendere sotto le 1.200 unità (1.165 i dipendenti in forze nel Comune) e la pianta dirigenziale a dimagrire, passando da 31 a 23 incarichi apicali.

I dati si riferiscono al 2009-2015
Fonte: Comune di Rimini